Autentica Trappista, una birra unica ed esclusiva

Achel si trova in Belgio al confine con l’Olanda ed è la località in cui sorge l’Abbazia benedettina da cui prende il nome la birra.

I monaci di Westmalle nel 1845, presso il Tongelreep, un piccolo corso d’acqua, fondarono infatti l’Abbazia di Saint Benoit, oggi meglio conosciuta sotto il nome di “Achelse Kluis“. Immersa nel verde di un grandissimo parco l’abbazia è la più piccola tra le trappiste autorizzate alla produzione di birra. Qui ancora oggi i monaci producono artigianalmente birra rispettando rigorosamente l’antica ricetta di Fratello Thomas in 2 sole varianti: una bionda e l’altra scura.

ACHEL Blond

Birra doppio malto chiara ad alta fermentazione, rifermentata in bottiglia. Colore giallo dorato.

Carattere intenso che nasce da piacevoli sentori di luppolo e l’utilizzo di aromi sottilmente fruttati. Gusto delicato e retrogusto lungo e leggermente amaro rendono questa birra molto ben equilibrata.
Densa schiuma compatta che lascia un elegante merletto sul bicchiere.

Ingredienti: acqua, malto d’orzo, luppolo, lievito

Gradazione:: Alc. 8% Vol.

Temperatura di servizio: 10° – 12° C

ACHEL Bruin

Birra doppio malto scura ad alta fermentazione, rifermentata in bottiglia. Colore bruno tendente al rosso scuro.

Carattere ricco e complesso grazie all’utilizzo di malti selezionati che le conferiscono un gusto delicato pur lasciando in bocca un retrogusto secco e persistente.
Densa schiuma compatta che lascia un elegante merletto sul bicchiere.

Ingredienti: acqua, malto d’orzo, luppolo, lievito

Gradazione: Alc. 8% Vol.

Temperatura di servizio: 10° – 12° C

Cosa si intende per Birra Trappista?

Con il termine Trappista si definisce una birra prodotta sotto il diretto controllo di monaci trappisti.

Le Abbazie che le producono sono solo 12 al mondo: 6 di queste in Belgio.

Solo queste dodici sono autorizzate ad etichettare le loro birre con il logo “Authentic trappist product” (Autentico Prodotto Trappista) che garantisce l’osservanza di una serie di regole stabilite dall’Associazione Internazionale dei Trappisti (A.I.T.) . Riassumendoli, i criteri fondamentali sono i seguenti:

  1. La birra deve essere prodotta all’interno delle mura di un’Abbazia trappista, da monaci trappisti o sotto il loro diretto controllo
  1. La produzione, la scelta dei processi produttivi e l’orientamento commerciale devono ovviamente dipendere dalla comunità monastica
  1. Lo scopo economico della produzione di birra deve essere diretto al sostentamento dei monaci e alla beneficenza, non al profitto finanziario